La finanza agevolata come strumento per la creazione di valore - D.F. DAIMON Consulting

La finanza agevolata è un’importante fonte di finanziamento aziendale, alternativa a quelle tradizionali di capitale di rischio e di debito, che il legislatore nazionale, comunitario o regionale mette a disposizione delle imprese per favorire lo sviluppo di nuovi progetti, la realizzazione di nuovi investimenti o l’assunzione di nuovo personale. La definizione comprende qualsiasi strumento finalizzato all’ottenimento di un vantaggio competitivo in termini economici per le imprese, che incida positivamente sullo sviluppo aziendale.

Fonti delle agevolazioni
Le fonti della finanza agevolata sono molteplici:

  • Unione Europea, la quale prevede un’ampia serie di strumenti agevolativi applicabili sia direttamente negli stati membri (e direttamente utilizzabili dalle imprese), sia indirettamente attraverso il legislatore nazionale;
  • Governo italiano, emanazione di leggi, decreti e regolamenti attuati tramite i vari ministeri;
  • Regioni, Province, Comuni, Camere di Commercio e da enti privati come le associazioni di categoria e gli istituti bancari, tramite attuazione di politiche agevolative di intervento a favore delle piccole e medie imprese

Tipologie di agevolazioni
La finanza agevolata assume varie forme tra cui le più diffuse sono:

  • contributi a fondo perduto in conto capitale, in conto esercizio o in conto impianti, quando a fronte di un’erogazione di denaro non è prevista la restituzione del capitale
  • credito d’imposta in conto capitale, in conto esercizio o in conto impianti, quando a fronte di un’erogazione di denaro non è prevista la restituzione del capitale
  • credito a tasso agevolatoagevolazione assimilabile ai contributi a fondo perduto ma esigibile solo in sede di pagamento delle imposte (IVA, IRPEF, etc)
  • contributo in conto interessi, corrisponde ad un abbattimento del tasso applicato ai finanziamenti a medio o lungo termine erogati dagli istituti finanziari
  • garanzia del credito consistente generalmente nel porre a carico dello Stato, o di un altro organismo, gli oneri relativi alle garanzie che il soggetto è tenuto a prestare per ottenere un finanziamento dal sistema creditizio ordinario.

Perché utilizzare la Finanza Agevolata
La Finanza Agevolata dovrebbe essere una delle fonti di finanziamento aziendale complementare a quelle tradizionali poiché diventa di importanza fondamentale per tutte le imprese avere la capacità di poter reperire e gestire tutte le risorse finanziarie possibili per essere in linea con l’evoluzione tecnologica e le esigenze dei mercati.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna